Vuoi battere Youtube nei risultati delle SERP nel 2013? Ora puoi farlo.

30 dicembre 2012
in SEO, Tecniche, Tendenze

SEOZoom

Ispirato all’intervento di Martin al Forum GT del 2012, l’articolo si pone la domanda: è possibile battere Youtube nelle SERP?

Sulla base di determinate query (parole digitate nella barra di ricerca di Google), è possibile cioè superare il colosso dei video nei risultati di Google, acquisendo così una visibilità davvero massiccia e potente.
La risposta è sì. Puoi farlo.
In breve, come si fa?

  1. Content is (already) king: il contenuto in cui è contestualizzato il video rimane fondamentale per superare Youtube. Un buon testo, ovviamente originale, pulsanti social, possibilità di interagire e commentare è sempre una base importante per ottenere visibilità.
  2. Fai qualcosa in più di Youtube: offri cioè dei servizi. illuminante l’esempio di Martin nel video allegato qui sotto: il New York Times ha superato Youtube in diverse query riguardanti il discorso della seconda vittoria alle elezioni di Obama.
    Ebbene: cosa ha fatto per superarlo?
    Tutto ciò che abbiamo elencato al punto 1, ma anache aggiungere il testo del discorso nel video e la “sbobinatura” testuale dello stesso.
  3. Offri differenti contenuti per differenti devices: se metti a disposizione differenti contenuti per i differenti devices con cui viene visitato il tuo video o il blog in cui hai incorporato il video, stai sicuro che questo è un criterio per battere nelle SERP il famigerato Youtube.
  4. Sappi che Google ha fame di video: è un presupposto per comprendere l’importanza di questa attività.
    Google premia Youtube perchè permette di avvicinare diversi supporti alla ricerca nei motori di ricerca, o meglio nel motore di ricerca, cioè lui.
    Supporti che neanche Google, qualche anno fa, immaginava potessero giovargli, ovvero i già citati smartphones, tablets, ma anche la stessa TV.
  5. Devi “battere anche te stesso”: mi spiego meglio.
    Se con una determinata query il tuo canale Youtube è primo, è un’ottima cosa: hai una buona visibilità ed un’alta probabilità che il videdo possa portare del traffico al tuo sito web/blog.
    Ma in questo caso è ancora Youtube che ha vinto, perchè nelle SERP il risultato è www.youtube.com/watch?eccetera-eccetera .
    Se vuoi puntare all’obiettivo di portare tutto il traffico al tuo sito web/blog, senza inermediazioni di altri canali come Youtube, allora devi superarlo 🙂



Scroll Up
Altro... SEO, Tecniche, Tendenze
Google e la svolta della ricerca semantica

[meteor_slideshow] Cos'è la ricerca semantica? Quanto ne hai sentito parlare ultimamente! E quanta roba hai letto a riguardo! Tuttavia, è...

Chiudi